martedì 17 marzo 2015

Dallo scarabocchio al fiore di carta

Con l'arrivo della Primavera, solitamente, inizio a pianificare cose che vorrei fare: rinnovare l'armadio, pulire balconi e finestre, tagliare i capelli, comprare delle piante e altre (tantissime) cose più o meno piacevoli. Qualcosa ho già iniziato a farla, per esempio ho tagliato i capelli e ho cominciato a rinnovare le decorazioni di casa, spostando gingilli e oggettini vari di qua e di là e, soprattutto, aggiungendo piccoli tocchi di colore. Presa da un'impellente voglia di scarabocchiare, mi sono ritrovata a disegnare fiorellini praticamente ovunque. Così, per evitare di sprecare quel momento di creatività "bucolica", ho preso un foglio da disegno e ho dato libero sfogo ai miei doodle. Per chi non lo sapesse, i doodle sono gli scarabocchi, quelli che facciamo mentre siamo al telefono, mentre ci annoiamo a scuola o mentre siamo in riunione in ufficio. Insomma, quei disegni che facciamo un po' sovrappensiero e che solitamente sono fiorellini, figure geometriche, linee e altri soggetti più o meno stilizzati. 
Io sono una vera e propria amante di questa "nobile" arte. I fogli dei miei quaderni sono sempre pieni di scarabocchi di vario genere, anche se alcuni, i fiori soprattutto, sono più ricorrenti di altri.
Dopo aver riempito vari fogli di scarabocchi, mi sono chiesta che ci faccio adesso? Ed ecco l'idea, fiori di carta!



Come sapete bene, i miei progetti sono sempre piuttosto semplici da realizzare e servono pochissimi materiali. Anche in questo caso occorre avere a portata di mano cose facili da trovare in casa o reperire in cartoleria.

Occorrente


  • fogli da disegno
  • pastelli o acquerelli 
  • un pennarello nero 
  • forbici
  • colla 
  • stecchini di legno (quelli per gli spiedini di frutta)
Con i pastelli o gli acquerelli (io ho usato pastelli acquerellabili) create varie macchie di colore, più o meno circolari, sul vostro foglio, senza un ordine ben preciso. Se avete usato gli acquerelli, lasciate asciugare per bene il foglio.


Quindi procedete con gli scarabocchi. Non vi preoccupate di essere precise o di fare bei disegni. Lo scopo di tutto questo è solo divertirsi e scarabocchiare, con il pennarello nero, fiori sulle macchie di colore.
Il passo successivo è procurarsi la sagoma di un fiore da disegnare, sempre con il pennarello nero, sul vostro foglio pieno di scarabocchi. Io ho usato una sagoma ricavata da una vecchia rivista, ma se in casa non avete nulla, vi basterà cercare in rete fiori "free printable" e stampare la vostra sagoma, ne troverete tantissime e di varie forme. Disegnate le sagome sulla parte scarabocchiata, ritagliate e incollate due sagome tra loro, inserendo al centro uno stecchino di legno.


Ecco i miei fiori visti da vicino. Semplici no? In un batter d'occhio avrete fiori da usare come decorazione per un vaso, per la tavola o per realizzare una ghirlanda. Date sfogo alla vostra fantasia e alla vostra voglia di scarabocchiare. Il bello di questo progetto è che non bisogna avere paura di sbagliare!
Vi piace la mia idea? Voi come vi state preparando all'arrivo della primavera?
A presto,
Fusilla Creativa

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Lascia un commento, sarò molto felice di leggerlo e risponderti :D

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails