venerdì 16 gennaio 2015

Centrotavola invernale: idea per recuperare quello natalizio

Siamo arrivati a metà gennaio e il periodo degli addobbi natalizi si è abbondantemente concluso. Abbiamo salutato anche la Befana e messo via alberelli, palline, calze e stelline che a dicembre avevano invaso la nostra casa. Non abbiamo più scuse, bisogna pensare al Carnevale e a San Valentino, per non parlare della programmazione delle decorazioni pasquali. Bisogna far spazio al nuovo!
E se il nuovo fosse anche un po' vecchio? Come? Riciclando e recuperando alcuni degli addobbi di Natale!
In questo modo, per esempio, potremo creare un nuovo centrotavola, a tema invernale, senza dover fare troppi acquisti. 



Vi ricordate il mio centrotavola natalizio con le palline dorate? Via le foglie ormai secche e le palline, oggi vi propongo una nuova versione, grazie al recupero di alcuni elementi. 

Occorrente


 

  • pigne e rami (io ho recuperato dei rami che avevo e le cui foglie erano ormai troppo secche), 
  • steli di rosa canina
  • spago in juta verde (potete sostituirlo con della lana verde), 
  • spago di carta (o una corda rigida, ma modellabile), 
  • candele tealight (sono sicura che vi sono avanzate quelle acquistate per Natale), 
  • piatto,
  • biadesivo.

Preparazione

Con lo spago di carta (o la corda) create dei piccoli grovigli (come nella foto sopra) arrotolando lo spago intorno alla vostra mano. Lo spago di carta ha la caratteristica di prendere la forma che gli viene data e di mantenerla. Create abbastanza grovigli (o nidi) da riempire il piatto. Questi grovigli serviranno anche come base di sostegno delle candele. Disponete i grovigli sul piatto.
Con lo spago verde coprite i rami e il bordo delle candele. Io ho coperto il bordo della base metallica della tealight con il biadesivo e poi ho avvolto la candela con lo spago verde.


Ho usato delle tealight grandi, ma voi potete usare le candele che preferite, anche dei piccoli ceri votivi. Inoltre, se l'effetto grezzo dato dallo spago non vi piace, potete utilizzare, per coprire le candele, dei washi tape.
Disponete tutto nel piatto, sfruttando i grovigli di spago come base per le candele e per incastrare la rosa canina.
Come vedete dalle foto, io ho aggiunto un elemento in più, per rendere il centrotavola più adatto ad un uso quotidiano, cioè dei peperoncini secchi che hanno regalato al tutto una sfumatura arancio.
Se l'idea del colore arancio vi piace, ma non avete dei peperoncini, potete usare delle fette di arancia essiccate.


Ed ecco il mio centrotavola finito. Io ho puntato su un effetto grezzo dato dall'uso della juta e della carta, ma se voi volete qualcosa di più delicato provate a sostituire questi materiali con la lana o del nastro in tessuto.
In ogni caso, ricordate, che lo scopo è recuperare quello che abbiamo in casa e che abbiamo acquistato per Natale, dallo spago per i pacchi alle pigne per le decorazioni.
Spero che questa rivisitazione del centrotavola natalizio vi sia piaciuta e che vi ispiri per nuove creazioni.
A resto,
Fusilla Creativa


4 commenti:

  1. Bellissimo recupero! Complimenti!!!
    Mi permetto di suggerirti di condividerlo con altre creative del riciclo al link party di Daniela http://decoriciclo.blogspot.it/2015/01/secondo-compliblog-di-decoriciclo-3.html?m=1
    Dedicato alle creazioni riciclose.
    Un abbraccio ♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono molto felice che ti sia piaciuto. Andrò a dare un'occhiata al link party che mi suggerisci. Grazie mille! A presto! Donatella (Fusilla)

      Elimina
  2. Ottima l'idea di coprire i votivi con la lana. Visto che in questo momento la sto riprendendo in mano, ne farò sicuramente qualcuno anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! La lana è sempre un'ottima alleata e penso sia un materiale da utilizzare non solo per maglia e uncinetto. La sua versatilità merita di essere evidenziata e "celebrata".

      Elimina

Ciao! Lascia un commento, sarò molto felice di leggerlo e risponderti :D

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails