giovedì 1 marzo 2012

A proposito di Pinterest e del verbo repinnare

Negli ultimi giorni la mia casella di posta è sempre piena (e non me ne lamento) di moltissime email di notifica inviate, in automatico, da Pinterest quando qualcuno "repinna" un tuo pin. 
Prima di andare avanti, chiedo: conoscete Pinterest? Se ancora non conoscete questo fantastico luogo di "perdizione" (o forse sarebbe meglio dire risucchia-tempo) vi consiglio di fare un giro in rete, cercare un po' di notizie e farvi un'idea. Intanto io vi consiglio un vecchio post di Linda di Con il cuore e le mani che potrebbe aiutarvi ad iniziare la vostra avventura come pinners. 
Comunque, tornando a me, non vi voglio parlare di Pinterest o di come funziona, ma riflettere con voi su come, a volte e inaspettatamente, si possano riscoprire vecchi progetti e ci si ritrovi a ragionarci su. Vi è mai successo? A me questo strano momento di riflessione, su un mio vecchissimo progetto, è stato provocato da Pinterest. Infatti, negli ultimi tempi viene continuamente repinnato (in un certo senso conservato) da altri pinners la foto di un bracciale, realizzato quasi 2 anni fa, come regalo per un compleanno. Ad essere sincera, non ritengo sia uno dei miei progetti meglio riusciti. Ero agli inizi e se lo dovessi rifare oggi, forse, procederei diversamente. Vi mostro il bracciale, a oggi cliccato per 76 volte.


Non ci trovo niente di speciale e, a mio parere, è meno bello di altre mie creazioni. Allora ecco la domanda: perchè questo bracciale sembra piacere così tanto?
Stessa cosa sta accadendo per una creazione della mia sorellina. Questa volta si tratta di un paio di orecchini, tra i primissimi realizzati, che lei, come me per il bracciale, non ritiene tra le sue migliori creazioni. Quindi, al di là del fatto che Pinterest è esploso e tutti ora lo utilizzano, perchè proprio questi due oggetti?
Ah...gli orecchini sono questi (mi scuso per la qualità della foto)


A questi orecchini si associa e li supera, perchè repinnata più volte, questa collana.


Finisce qui la mia riflessione che, purtroppo, non trova risposta, se non nella casualità degli eventi. E già, questa è la mia idea: è un caso che solo alcune creazioni vengano repinnate più di altre.
A presto.
FusillaCreativa

4 commenti:

  1. Ciao Fusilla! Hai detto proprio bene di pinterest "risucchia-tempo": è una droga, alla quale però io sto cercando di resistere, infatti ho pinnato pochissime cose! E poi sai cosa penso degli oggetti creati da noi? Che non ci sembra mai finito, mai perfetto e sempre perfezionabile. Quindi succede che, sebbene a noi non sembri più un granché, agli altri piace così com'è! Ci vuole sempre uno sguardo esterno, distaccato, neutro! Così spiegato il successo di oggetti cui non davi troppa fiducia ;)
    un abbraccio, tania

    RispondiElimina
  2. Mi associo al tuo aggettivo risucchia-tempo e mi faccio la stessa domanda...senza una vera risposta. In realtà la stessa domanda me la sono fatta alcune volte a mercatini in cui hanno avuto successo delle mie creazioni che a me non sembravano le migliori...che dire, il mondo è bello perchè vario! Credo sia un po' questo che ci spinge a mettere in gioco la nostra creatività, la curiosità di vedere l'effetto che fa a persone che non conosciamo...comunque complimenti!

    RispondiElimina
  3. Ciao Donatella, siamo capitate sul tuo blog grazie al sal 2012.
    Complimenti per le tue creazioni, verremo a trovarti ancora. Intanto ti abbiamo riservato una sorpresa sul nostro blog. Ti aspettiamo....
    Un abbraccio
    Silvia e Stefania

    RispondiElimina
  4. Arrivo a te proprio da Pinterest dove c'è una collana con un tuo tutoria ( fettuccia e perline) Adoro pinnare ed è vero che si perde un sacco di tempo... Ma quante cose si vedono e diventano tue se vuoi...
    La tua collana, riveduta , la copierò . Ciao e grazie Ornella

    RispondiElimina

Ciao! Lascia un commento, sarò molto felice di leggerlo e risponderti :D

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails