venerdì 24 luglio 2015

Riciclare le conchiglie: chiudi pacco estivo

Se anche per te luglio è un mese pieno di compleanni e regali da preparare e ti stai chiedendo come usare le conchiglie per personalizzare i pacchetti a tema marino, questo post è perfetto per te!

Io sono una raccoglitrice compulsiva di conchiglie, ormai è chiaro a tutti, e non posso nascondere che, a volte, questa mania di portare a casa ogni regalo del mare crea un certo caos nei miei cassetti pieni di sacchetti, ricordo di varie vacanze.
Per questo mi sono impegnata nella ricerca di nuove idee per riciclare le conchiglie.

Oggi ti propongo delle veloci e simpatiche conchiglie chiudi pacco, facili da fare e a basso costo.


Occorrente


  • conchiglie 
  • vernice acrilico colore bianco
  • pennello
  • pennarelli indelebili


Procedimento

Comincia bucando le conchiglie, se non lo sono già. Le mie, per esempio, sono conchiglie bucate naturalmente, cioè le ho raccolte in spiaggia già provviste di buco, probabilmente fatto da un altro abitante del mare.
Dipingi di bianco le conchiglie usando una pittura acrilica. Lascia asciugare per bene.
Una volta che il colore è bene asciutto puoi cominciare a disegnare con i pennarelli indelebili.

Come vedi dalle foto, io ho scelto vari soggetti, dai pois alle righe, passando per i fiorellini o semplici disegni geometrici.
Puoi disegnare davvero di tutto, anche un piccolo paesaggio.

Ti piacciono i pois?
Che ne dici di questa combinazione?


Sei amante dello stile un po' boho o etnico?
Che te ne pare di questa mia proposta con un tocco romantico?


Suggerimento: se la conchiglia è abbastanza grande, puoi usarla come biglietto d’auguri e scrivere sul guscio il tuo messaggio.


Ti piace questa idea?
Che cosa ne pensi? Secondo me è perfetta per un packaging estivo.
E tu come riusi le conchiglie raccolte in spiaggia?

Ti aspetto su Instagram!
A presto,
Fusilla Creativa

venerdì 17 luglio 2015

Tre libri creativi per le vacanze: Keri Smith

Se stai per andare in vacanza e hai paura di annoiarti, ti consiglio di acquistare uno (o tutti) dei libri super creativi di cui parlo in questo post.
Ogni volta che vado via di casa per più di due giorni mi organizzo in modo da portare con me qualcosa da fare nei momenti di noia: libri, uncinetto, colori o qualsiasi altra cosa possa essere messa in valigia.
Anche quest'anno ho preparato il mio kit di sopravvivenza per i pomeriggi in spiaggia e in valigia ho messo del cotone, i miei uncinetti, gli acquerelli e un libro di Keri Smith.


Keri Smith è una artista e blogger bravissima (ti consiglio di visitare il suo sito), autrice di una serie di libri divertenti e adatti a tutti, adulti e bambini.
Oggi ti propongo tre libri acquistabili sia separatamente che nella versione cofanetto "Wreck this box".


Io ho acquistato il cofanetto, disponibile solo in inglese, ma se preferisci la versione in italiano, puoi acquistare i libri singolarmente.

Wreck this journal - Distruggi questo diario (dove vuoi)

Di questo libro ti ho già parlato e non mi stancherò mai di consigliarlo perché non è un semplice libro, è molto di più: è una cura contro la noia e la routine; è un sistema per rompere gli schemi e andare oltre i propri limiti; è uno stimolo ad essere creativi anche in modo distruttivo e a non preoccuparsi di essere perfetti.
Infatti ciò che più mi piace dei libri di Keri Smith è che non è richiesta la perfezione, anzi bisogna imparare a sbagliare!
Suggerimento: ogni giorno scegli una delle attività indicate sul libro e cerca di realizzarla, anche in compagnia di amici, figli, fratelli o sorelle. Si tratta di attività semplici e brevi, adatte a tutti.
Nota bene: la versione in italiano è in formato tascabile, quindi il libro ha dimensioni più piccole rispetto a quello in inglese (disponibile anche tascabile), ma le attività sono le stesse.


This is not a book - Questo non è un libro

La foto che vedi qui sopra è un particolare di una pagina di This is not a book che reinterpreta il concetto di libro, proponendoti di esplorare tutte le possibili forme che questo "non libro" può assumere. Sarai tu a decidere che cosa è o non è, ad inventare e dare vita a questo prodotto.
Cosa c'è di più stimolante che trovare un nuovo uso ad un oggetto che siamo abituati ad usare in un solo modo?
Come per il libro precedente, anche questa volta puoi acquistare la versione in italiano
Non ti fermare alle apparenze, perché "un libro non si giudica dalla copertina"!


Mess - Piccolo manuale di grandi sbagli

Più che un libro, Mess è il modo ideale per sfogarsi dopo una giornata di regole e rigidità. Perfetto per chi non deve mai essere sopra le righe, l'ideale se vuoi staccare il cervello.
Infatti, come leggi nella foto qui sopra, uno dei suggerimenti di Keri Smith è di non pensare troppo!
I libri di questa autrice sono adatti a tutti perché non bisogna essere grandi artisti per realizzare qualcosa di creativo e, in questo caso, non bisogna neanche avere paura di sbagliare.
Anzi devi osare e fare tutto quello che non hai mai provato a fare.
Anche questo libro è disponibile in italiano.
Suggerimento: tenere lontano dalle maniache dell'ordine oppure convincerle a fare disordine tra le pagine!

E tu che cosa metti in valigia?
A presto,
Fusilla Creativa

venerdì 10 luglio 2015

Come riciclare le conchiglie: quadro decorativo

Ogni volta che torno a casa dopo una giornata in spiaggia mi ritrovo piena di conchiglie che, puntualmente, metto via con l'idea di realizzare qualcosa di carino. Effettivamente, nel tempo, ho usato le conchiglie in vari modi: per decorare la mia scrivania o la mia camera da letto. Sempre al naturale, semplicemente lavate per rimuovere i residui di sabbia.
Oggi, invece, ti voglio mostrare una nuova soluzione per riutilizzare le conchiglie, non al naturale, ma dipinte.
Ho scelto il verde menta (anche se, per me, è più un verde acqua) un colore che si adatta bene alla mia camera da letto, a cui è destinato il quadro decorativo che ho realizzato.
Come ormai sai, questa stanza è dominata da varie sfumature di verde menta, unite a piccoli accenni di bianco e ai toni caldi del legno.


Questa volta ho aggiunto un tocco di giallo per spezzare la monotonia dei colori e aggiungere vivacità.


Realizzare questo quadro è davvero semplice e lo si può fare a basso costo.

Occorrente:


  • cornice
  • conchiglie
  • colore acrilico
  • pennello
  • vernice trasparente
  • cartone
  • tela in juta
  • lettere adesive

Quello che ti serve è una cornice profonda, come Ribba di Ikea, che ti consenta di inserire le conchiglie tra il vetro e il fondo. In questo modo il tuo quadro avrà maggiore tridimensionalità.
Dipingi le conchiglie con il colore che preferisci e, se vuoi un effetto lucido, una volta asciutte, passa della vernice trasparente.
Crea il fondo con un cartone su cui applicare la tela in juta. Io l'ho fermata sul retro con del semplice nastro adesivo.
Incolla le lettere e assembla il quadro.
Io ho scelto una frase ironica, con un riferimento alla spiaggia, vista la presenza delle conchiglie, ma può andare bene di tutto.
Suggerimento: puoi riempire quasi del tutto la cornice, magari inserendo una conchiglia di un colore diverso, una stella marina o dei pezzi di legno raccolti in spiaggia.


Purtroppo, nella mia camera da letto non c'è lo stesso minimalismo e ordine che si vede in queste foto. Lo ammetto, ho ripulito il comodino dal mio caos abituale.
Comunque, l'aggiunta di questo nuovo elemento decorativo dona alla stanza un effetto "casa al mare" che mi piace e mi fa sentire un po' in vacanza.
La scelta del colore verde menta è stata un po' casuale, ma più passa il tempo e più, con l'inserimento di piccoli tocchi di colore, la stanza assume una sua personalità.
Se il significato dei colori ti incuriosisce, puoi trovare qualche notizia in più in questa pagina sul loro uso nella camera da letto nel sito della Dalani.

Le conchiglie che ho dipinto sono molte di più di quelle che ho usato per questo quadro e, nelle prossime settimane, ti mostrerò un altro progetto, sempre destinato alla camera da letto, a tema decor.
Intanto, spero che questo ti sia piaciuto.

Di che colore è la tua camera da letto?

Ci vediamo sui miei profili social.
A presto,
Fusilla Creativa

sabato 4 luglio 2015

Ghiaccioli al limone con lamponi biologici

In questi giorni di gran caldo il mio grado di resistenza davanti al computer è davvero limitato e vado a rilento anche nella pubblicazione dei post. Troppo caldo e umidità. Così per sopravvivere alle giornate di afa romana ho tirato fuori gli stampini per i ghiaccioli nel disperato tentativo di trovare cinque minuti di refrigerio.
Ho deciso di fare dei ghiaccioli alla frutta a base di limonata con buonissimi lamponi biologici.


Realizzarli è stato davvero semplice, infatti non servono particolari ingredienti o capacità da grandi chef. Se vuoi provare anche tu, ecco la mia ricetta.

Ingredienti


  • acqua
  • zucchero
  • limoni
  • lamponi

Nota: non ho indicato delle quantità precise perché mi sono basata sul mio gusto personale.


Preparazione

Fai scaldare in un pentolino l'acqua con lo zucchero, in modo da scioglierlo bene. Quindi aggiungi il succo di limone, senza esagerare. Per 6 ghiaccioli piccoli ho usato meno di un limone. Fai raffreddare. 
Negli stampini metti i lamponi puliti e lavati. Io ne ho messi 4 per stampino. 
Aggiungi poco per volta la limonata e poi metti in freezer.
I tuoi ghiaccioli sono pronti!


Suggerimento: Puoi mettere i freezer i lamponi e, una volta congelati, usarli per guarnire cocktail o semplicemente un bicchiere di acqua.
Inoltre, sempre usando la limonata, puoi riempire gli stampini per i cubetti di ghiaccio e metterci dentro anche un lampone. Potrai utilizzarli per aromatizzare l'acqua anche quando non hai la frutta fresca in casa.


E tu come fai a sopravvivere al caldo? Anche tu come me vivi di docce e ghiaccioli?
Hai un gusto preferito? 
Se vuoi vedere anche gli altri ghiaccioli che ho preparato ti aspetto su Instagram.

A presto,
Fusilla Creativa

mercoledì 1 luglio 2015

Il meglio di giugno. Foto inedite da Instagram

Possibile che non si faccia in tempo a dire "che bello sta arrivando l'estate!" che già giugno è finito? A volte mi chiedo dove vadano a finire secondi, minuti e ore delle mie giornate. Anche tu hai la sensazione che il tempo scorra più in fretta di quanto dovrebbe?
Forse è meglio lasciar perdere le riflessioni profonde sulla relatività del tempo e fare un breve riassunto del mese, appena finito, guardando qualche foto inedita qui sul blog, direttamente dal mio profilo Instagram.

Non si finisce mai di imparare



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails