mercoledì 28 giugno 2017

Idea per una decorazione a punto croce a tema marino

Sei alla ricerca di un progetto da realizzare in poco meno di un pomeriggio? Io ho quello che fa per te: un quadro a tema marino da fare a punto croce
Il bello è che non devi essere una super esperta di ricamo.


Ho imparato a lavorare a punto croce da piccola.
La mia insegnante è stata mia mamma. Da lei ho imparato tutto quello che so fare.
Sono cresciuta in una famiglia in cui la manualità è molto apprezzata. Osservavo le mie cugine ricamare tovaglie, tende e qualsiasi altra cosa possa essere decorata con un ricamo. Realizzavano dei ricami bellissimi, molto complessi, su tessuti di ogni tipo. Mi sono innamorata così del punto croce, guardando loro.
Un amore che non si è mai spento e che si è rinnovato, cercando nuove forme di ricamo.
In questo post ti propongo una mia personale versione del punto croce. Su tela.


Hai capito bene, su tela. Non telaio, ma tela. Quella per dipingere.
Vuoi sapere come ho fatto?

Cosa occorre


Per questo progetto ti servono:

  • una tela 
  • un punteruolo
  • ago e filo da ricamo
  • carta a quadretti e matita
  • lettere adesive

Come procedere


La prima cosa da fare è scegliere il progetto da ricamare. Io ho scelto un pesciolino a righe.
1. Ho riportato su un foglio a quadretti lo schema del pesce. 
2. Ho poggiato lo schema disegnato da me sulla tela e l'ho fermato con del nastro carta.
3. Con il punteruolo ho bucato negli angoli dei quadretti, dove si incontrano le X. Cioè dove deve passare l'ago.
4. Ho ricamato.
5. Ho applicato le lettere adesive.


Ed eccolo il mio pesciolino a righe giallo e blu, pronto per aggiungersi alla mia collezione di pesci.
Se il procedimento ti sembra difficile, dimmelo nei commenti e preparo un tutorial passo passo per insegnarti la tecnica.

Allora cosa ne pensi di questo DIY veloce?
Hai mai provato a ricamare su superfici diverse da quelle tradizionali?

A presto,
Fusilla Creativa

mercoledì 21 giugno 2017

Ghirlanda di ciliegie all'uncinetto: una decorazione per l'estate con schema

Se hai già fatto il cambio di stagione del tuo armadio, che ne dici di fare anche il cambio di stagione delle decorazioni di casa? Io te ne propongo una semplice e adatta a questo periodo: una ghirlanda di ciliegie all'uncinetto.


Amo lavorare all'uncinetto. Ormai è cosa risaputa. Mi piace soprattutto realizzare piccole decorazioni per la casa, che cambio a seconda delle stagioni e delle festività. 
Per l'inizio dell'estate ho preparato un filo di ciliegie crochet.


Una ghirlanda leggera, fatta di filo di cotone e plastica riciclata, per decorare la mia cucina e portare un tocco di colore tra i fornelli.
Curiosa di sapere come ho fatto le ciliegie?

Cosa occorre


Ecco cosa ti serve:
  • filo di cotone rosso e verde
  • uncinetto e ago
  • anellini di plastica
  • perline in legno
  • filo in juta
Per gli anellini in plastica non ti servirà fare acquisti su Amazon o andare in merceria. Infatti, puoi riciclare quelli delle bottigliette d'acqua. 
Infatti, ogni volta che stappi una bottiglia in plastica, dal tappo si stacca l'anello di sicurezza. Recuperalo e usalo come base per le tue ciliegie.
Attenzione: in alcuni casi gli anelli presentano dei dentini che rendono un po' scomodo il lavoro all'uncinetto. Quindi, cerca gli anellini senza sporgenze.


Procedimento

Ho iniziato ricoprendo all'uncinetto ogni anellino. La mia ghirlanda è composta da 6 coppie di ciliegie, perciò ho ricoperto 12 anellini.
Successivamente ho cucito tra loro gli anellini, per formare le coppie di ciliegie. 
Ad ogni coppia ho poi applicato lo stelo e le foglie. 
Io non ho seguito uno schema. Mi sono fatta guidare dal mio istinto e il risultato non è male.

Se sei abituata a lavorare seguendo delle istruzioni, allora ti suggerisco di procedere così per gli steli:
  • avvia 3 catenelle e chiudile a cerchio con una maglia bassissima.
  • lavora su ogni catenella una maglia bassa
  • procedi così fino ad ottenere la lunghezza che preferisci
  • chiudi con una maglia bassissima e ferma il filo con l'ago
Per le foglie:
  • avvia 13 catenelle
  • nella seconda cat. dall'uncinetto lavora una m.b.
  • lavora 3 mezze maglie alte nelle 3 cat. seguenti
  • lavora 4 maglie alte nelle 4 cat. seguenti
  • lavora 3 m.m.a. nelle 3 cat. seguenti
  • lavora 1 m.b. nell'ultima catenella
  • ora ripeti lo stesso schema sull'altro lato della foglia
  • chiudi tutto con una m.bss e ferma il filo con l'ago

Lega le ciliegie al filo di juta alternandole con le perline in legno verde.
Ho poi aggiunto alle due estremità del filo delle perline rosse.

Semplice da fare. Vero?
Io ho deciso di accogliere l'estate così. Tu hai preparato delle decorazioni?
Ah, quasi dimenticavo: siccome l'estate è la mia stagione preferita ho deciso di festeggiare con una piccola sorpresa sul mio profilo Instagram (@lafusillacreativa).
Sei curiosa?
Cerca la foto delle mie ciliegie e scoprirai la sorpresa.
Ti aspetto.

A presto,
Fusilla Creativa

martedì 13 giugno 2017

Come esercitare la creatività: con disegni e buoni propositi

Come trasformare i propri "falsi" buoni propositi in un gioco per esercitare la propria creatività? Con una matita e dei pennarelli. Se sei curiosa e vuoi capire meglio di cosa si tratta, non perdere questo post.

A volte è difficile mantenere fede ai propri buoni propositi, soprattutto quando si tratta di piccole bugie che ci raccontiamo per sentirci meno in colpa con la nostra coscienza. Tipo: "da domani mi metto a dieta", "non comprerò più scarpe fino ai saldi" o "tra cinque minuti lavo i piatti".
Io ho deciso di trasformare queste bugie in un gioco per allenare la mia creatività. Come?
Con una matita e dei pennarelli.


Allora, sei pronta a trasformare i tuoi falsi buoni propositi in un gioco divertente?

Occorrente


  • Blocco di carta da disegno
  • Matita e gomma
  • Pennarelli colorati

Il gioco consiste nello scrivere la nostra piccola bugia e decorarla con una ghirlanda, come se si trattasse di una bella citazione o di una frase motivazionale.
Lo scopo è quello di sdrammatizzare il nostro falso proposito ed esercitarci per renderlo più carino.
Io ho cominciato con quello che vedi nella foto qui sotto. "Mi vesto ed esco". Questa è la bugia che mi dico più spesso. Un modo per illudermi (e sentirmi meno in colpa) che riuscirò ad uscire di casa in tempo e a non arrivare in ritardo ovunque io stia andando.


Anche "domani mi sveglio presto" è ai primi posti della mia personale classifica di falsi buoni propositi.
Per queste bugie che racconto a me stessa ho scelto dei motivi floreali molto colorati. Un modo per sdrammatizzare, ma anche per rilassarmi. Infatti, disegnare fiori mi rilassa. I fiori sono tra i disegni che faccio quando mi annoio. Sono, in pratica, il mio scarabocchio passatempo.



Non solo fiori, ma anche stelle. Tutto può diventare una ghirlanda per decorare il nostro falso proposito. Quello nella foto qui sopra è uno dei miei preferiti. Sono un'appassionata di serie tv e, da quando sono abbonata a Netflix, la mia dipendenza da serie è arrivata a livelli altissimi. Per esempio, ho visto le nuove puntate di Una mamma per amica in meno di 24 ore.
E allora, perchè non mettere su carta anche questa piccola bugia? Infondo, si tratta anche di un modo per esorcizzare questi innocui fallimenti.

Se vuoi provarci anche tu, ecco come fare.
1. 
Inizia disegnando, con una matita, un cerchio su un foglio di carta. Per tracciare un cerchio perfetto io mi aiuto con una ciotola. Cerca di non fare troppa pressione sul foglio con la matita.


2.
Con i pennarelli inizia a disegnare la ghirlanda. Se non ti senti sicura, puoi prima fare delle prove a matita.

3. Quindi, colora i disegni fatti e con una gomma cancella i segni della matita.


4. 
Scrivi il tuo falso proposito. Se non ti senti molto sicura, scrivilo prima a matita e poi ripassa con il pennarello.

Io mi diverto molto a fare questo gioco. Lo trovo stimolante. Ogni volta cerco di inventarmi un disegno diverso e nuovi accostamenti di colori.
Tu hai dei falsi buoni propositi? Ti va di raccontarmeli?

Ah, si, quasi dimenticavo: vuoi sapere cosa ho scritto nella ghirlanda di ciliegie?
Vieni a scoprirlo sul mio profilo Instagram, dove potrai vedere anche gli altri miei falsi buoni propositi.

A presto,
Fusilla Creativa

venerdì 9 giugno 2017

Wish list di benvenuto all'estate: 5 creazioni made in Italy

Il clima caldo e le belle giornate di sole mi mettono sempre di buonumore e mi fanno venire voglia di rinnovare il mio guardaroba e non solo. Quindi, ispirata dall'arrivo dell'estate ho preparato una wish list di benvenuto alla mia stagione preferita, con cinque creazioni rigorosamente made in Italy.

Succede sempre, ogni anno. Il caldo arriva all'improvviso e io ho la sensazione di non avere niente nell'armadio che vada bene. Le gonne sembrano tutte troppo corte, le magliette troppo strette o troppo larghe, i vestiti tutti uguali. Insomma, mi assale quella sensazione da "oddio cosa mi metto?" che sembra non avere altra soluzione se non una giornata di shopping.

Quest'anno la mia tradizionale giornata di shopping pre-estivo la voglio fare online, tra i negozi virtuali di alcune bravissime creative italiane. Proprio alla creatività e all'artigianato made in Italy è dedicata questa mia wish list di benvenuto all'estate.

ARBANELLA ART



Ha 25 anni, vive fronte mare, a Celle Ligure, e le sue ceramiche sono semplici e bellissime. Mi sono innamorata delle sue creazioni guardando la galleria del suo profilo Instagram, ma la puoi trovare anche sulla sua pagina Facebook e sul suo sito da cui puoi acquistare le sue opere d'arte.
Per questa wish list ho scelto i pesci poggia mestolo, ma nelle sue gallerie potrai trovare molto di più. Non solo ceramica, anche disegni dolcissimi.
Ogni oggetto creato da Arbanella è delicato e pieno di luce. Il suo stile mi piace moltissimo, soprattutto che perché si vede il segno della sua mano di artigiana.
Se potessi, riempirei la mia cucina, e non solo, dei suoi stupendi pesci.

martedì 6 giugno 2017

Come realizzare una decorazione da parete in stile boho-gipsy

Ti piace lo stile boho-gipsy? Cambi spesso i dettagli decorativi della tua casa? In spiaggia raccogli sempre i legnetti levigati dal mare? Hai degli avanzi di filo da riciclare? Se hai risposto si ad almeno una delle domande, la decorazione "do it youserlf" che ti propongo, ti piacerà.

Quando sono in spiaggia faccio sempre lunghe passeggiate alla ricerca di conchiglie e legnetti levigati dal mare. Li cerco di ogni dimensione e forma. I più belli, secondo me, sono quelli un po' ritorti e nodosi. Negli anni ne ho raccolti molti, per decorare il mio piccolo angolo di casa dedicato al mare.

Usare il legno non è, però, sempre facile. Bisogna essere abili a lavorarlo e avere gli attrezzi giusti. Io, comunque, non mi sono persa d'animo e ho pensato ad un modo facile e veloce per dare vita ad una allegra decorazione da parete, usando uno dei rami raccolti in spiaggia.



Per questa decorazione ho scelto uno stile boho-gipsy, con colori accesi e materiali naturali. 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails